Flavio Batti

Per tutto l’arco della mia carriera, iniziata nel 1977, ho fermamente creduto che una qualsiasi azienda a prescindere dalla sua storia e dal brand, valga quanto valgono le persone che ne fanno parte. Questa idea è stata il filo conduttore di tutto il mio percorso nelle diverse aziende delle quali ho fatto parte: Dalmine, Eaton, Trw, Isola Group, Rotork.

Ho potuto toccare con mano quanto questa idea fosse giusta a prescindere dai vari ruoli ricoperti. Durante questi anni ho partecipato a una miriade di corsi di formazione e mi sono reso conto che tutti i miglioramenti attuabili in azienda, a prescindere dalla bontà della tecnica in oggetto, cozzano contro la disponibilità delle persone che dell’azienda fanno parte. Ho toccato con mano, dopo un anno di Master in Lean management al Cuoa di Vicenza, come tutte le cognizioni  acquisite avrebbero avuto più o meno impatto se comprese dagli attori del cambiamento: le persone.

Questa idea è stata la molla che mi ha spinto ad iniziare un nuovo percorso di vita che mi porta nella direzione che sento più affine a me: aiutare le persone a scoprire il loro scopo e a decidere il percorso per arrivare a cogliere il senso dell’essere qui ed ora, a cercare di impegnarsi in quello che realmente desiderano.

Per questo motivo ho frequentato il Master in coaching tenuto da Extraordinary di Claudio Belotti – Master Trainer di Anthony Robbins. Come business coach il mio scopo è quello di aiutare più persone possibile in questo cammino.